Home » Legislazioni & regolamenti » Corea up to date: agenzia regolatoria aggiorna i requisiti minimi e amplia le categorie cosmetiche per favorire il fiorente mercato cosmetico
Legislazioni & regolamenti

Corea up to date: agenzia regolatoria aggiorna i requisiti minimi e amplia le categorie cosmetiche per favorire il fiorente mercato cosmetico

10890885_409357292560339_147785176_n

Secondo il rapporto dello studio legale Yoon & Yang LLC il 28 dicembre dell’anno scorso il ministro della Food and Drug Safety of Korea (the MFDS) ha annunciato che nel 2017 ci sarebbero state delle modifiche alle politiche regolatorie degli alimenti, farmaci, quasi-farmaci, cosmetici e dispostivi medici. Già a partire dal mese di febbraio in corso, infatti, sarà necessario aggiungere alcune informazioni anche sulle confezioni di cosmetici di piccolo volume, quelli cioè con contenuto inferiore a 10 ml o 10 g, (come per esempio i campioncini). Si tratta in particolare del numero di fabbricazione e della data di utilizzo limite dopo la prima apertura, mentre in precedenza sulle etichette dei cosmetici di piccole dimensioni e sui campioni si riportavano unicamente  il nome del produttore, il nome commerciale e il prezzo.

Successivamente, dal mese di maggio 2017 le funzioni cosmetiche saranno ampliate passando dalle tre attuali tipologie di: sbiancamento, miglioramento delle rughe e protezione dai raggi UV, a dieci. Ciò sarà possibile grazie alla trasformazione di quattro tipi di quasi-farmaco in cosmetici funzionali e all’aggiunta di tre nuove categorie.

Si convertiranno da quasi-farmaco a cosmetici:

  • le tinture per capelli,
  • i prodotti decoloranti / desalinizzazione
  • i prodotti per la depilazione, e
  • i prodotti per prevenire la caduta dei capelli

Le tre nuove categorie di prodotti cosmetici, invece, comprendono quelli che:

  • riducono la secchezza delle pelli sensibili (come quelle atopiche),
  • prevengono cheratinizzazione e secchezza delle pelli acneiche
  • proteggono la cute danneggiata riducendo screpolature e migliorando le smagliature.

È opinione dello studio legale che queste novità siano mirate ad allinearsi con la tendenza globale verso la diversificazione. Sono queste, comunque, modifiche importanti ad un vecchio sistema, specialmente se si considera che il mercato cosmetico coreano è un polo centrale di innovazione nella ricerca di prodotti per la cura attiva della pelle. Lo confermavano già i dati Euromonitor 2016 che ponevano la Corea al terzo posto tra i maggiori mercati cosmetici asiatici e al 12esimo posto mondiale con vendite oltre 7,1 miliardi di dollari. Il mercato maschile da solo registra da parte dei consumatori coreani una spesa di 536 milioni di dollari in prodotti di bellezza, soprattutto creme schiarenti.

Fonte cosmeticsandtoiletries.com

Contattaci per avere ulteriori informazioni