Home » Mercati & Tendenze » I profumi preferiti dagli italiani, premiati con Oscar 2018
Mercati & Tendenze

I profumi preferiti dagli italiani, premiati con Oscar 2018

sorriso-900x320

Votati da consumatori, VIP e tecnici al Premio Accademia Profumo:

Quali sono i migliori profumi secondo gli italiani? Il bouquet di fiori e cuore di Narciso Rodriguez per la sua Fleur Musc (di Shiseido Group Italia) per lei e le note fresche, speziate e legnose di Dior Homme Sport (di LVMH Italia) per lui. Leggi le fragranze più votate da un panel di 162.000 consumatori, che le hanno compreso o solo annusate in oltre 400 profumerie sparse per la penisola e votate anche online, premiate ieri sera in un galà svolto al Pirelli HangarBicocca di Milano con il riconoscimento ‘miglior profumo dell’anno ‘di Accademia del Profumo.
Durante la serata, affollata di VIP e in cui sono riuniti moltissimi tra i più rinomati mondo, industriali ed addetti ai lavori, sono stati consegnati anche altri prestigiosi riconoscimenti, questa volta scelti da due distinte giurie. La prima è composta da tecnici ed esperti del mondo della profumeria, la seconda da personaggi noti che è sempre più una parte del mondo delle fragranze sia irresistibile.
Fra i VIP che hanno aderito, giudicato e votato i profumi e le relative campagne pubblicitarie questo anno sono il difensore del Milan Ignazio Abate, lo street artist Pixel Pancho, la scrittrice Laura Pranzetti Lombardini, l’attrice Giulia Bevilacqua, l’architetto Caterina Crepax, il truccatore Pablo Ardizzone, l’it-girl Allegra Gucci e lo chef stellato Antonio Guida. Cosa hanno votato i VIP? La “migliore comunicazione” di Gabrielle (di Chanel) per lei e Acqua di Parma Colonia Pura (di LVMH Italia) per lui.
Ecco invece i giudizi della giuria tecnica che ha soddisfatto altre categorie categoria eleggendo come ‘migliore creazione olfattiva’ quella creata dal naso Alberto Morillas Gucci Bloom (di Coty Italia) per lei e Bottega Veneta per Homme Parfum (di Coty Italia) per lui, messa un punto dai nasi Daniela Andrier e Antoine Maisondieu.
Vieni ‘miglior profumo made in Italy’ la giuria ha scelto la fragranza interamente fatta in Italia, distribuita in oltre 100 paesi e best-seller nei paesi asiatici Signorina in Fiore (di Salvatore Ferragamo Parfums) per lei e Trussardi Riflesso (di Angelini Beauty) , una base di note legnose e orientali, per lui.
Per la categoria ‘miglior packaging’ i tecnici hanno invece scelto il femminile Twilly d’Hermès (di Clarins Italia) e il maschile YI Saint Laurent (di L’Oreal Italia Luxe). Armani Privé Iris Céladon (di L’Oreal Italia Luxe) e, vieni ‘miglior profumo di profumeria artistica’, il riconoscimento è andato a Tuberose in Blu di ALTAIA (di Eau d ‘Italie, fondata dalla coppia Marina Sersale e Sebastian Alvarez Murena) con nota di mandarino, neroli, tuberosa, fresia, cedro e sandalo.

Fonte: Ansa.it

Contattaci per avere ulteriori informazioni